Marocco Marrakech

Colori, profumi e confusione organizzata. 

Città moderna ed antica allo stesso tempo, affascina sicuramente chi si avvicina ad una realtà molto particolare con mente aperta ed un po’ di pazienza.
Marrakech è il luogo dei profumi, dei colori e della musica per eccellenza ma anche il centro della più grande confusione organizzata mai vista prima.
Piazza Djemaa el Fna è un concentrato di tutto quello che ci si può immaginare sulla cultura marocchinaNon ci si stanca di passeggiare fra capannelli di persone che parlano, cantano, suonano, recitano, mangiano e, purtroppo, ti chiedono soldi e palpano il sedere di tua moglie.
Vivamente sconsigliato, da parte del nostro tassista di fiducia, mangiare ai banchetti che la sera crescono come funghi. Secondo il nostro simpatico amico le condizioni igieniche richiedono anticorpi poderosi!
Ma i locali intorno alla piazza sono tutti interessanti, si mangia bene, i prezzi sono contenuti e, dalle terrazze, lo spettacolo del tramonto su Djemaa el Fna è impagabile.
Una visita alla conceria, al negozio delle spezie ed alla casa di Yves Saint Laurent (Jardin Majorelle) sono un must assoluto. Noi ci siamo anche divertiti a perderci nellle strade del souk e della città vecchia. Si scoprono scorci affascinanti e scene di vita quotidiana davvero interessanti.
Mai dimenticare la macchina fotografica, un sorriso che apre sempre le porte ed un saluto in arabo: salam aleikum.