Benvenuti nel mio blog!

Mi chiamo Massimiliano Regattieri, vivo a Brescia e sono un fotografo.

Ho pensato di condividere con gli altri le mie esperienze di viaggio e le mie fotografie. E’ nata quindi l’idea di costruire un blog dove raccontare, scambiare idee ed esperienze, creare un gruppo di persone che abbiano esigenze, sogni, voglia di provare simili alle mie.

Lago di Como e villa Carlotta

Villa Carlotta con sosta a Varenna e Bellagio sulle tracce di Andrea Vitali e profumo di missoltini.

Con la consueta, impeccabile organizzazione della LUM, alle 7,30 in punto ci mettiamo in marcia: direzione lago di Como.

Si arriva a Varenna ed il lago ci accoglie con un cielo velato rotto a tratti da squarci di sole. Per i fotografi la luce è ottima!

Il tempo di guardarci intorrno prendere un cappuccino e siamo pronti per il traghetto per Bellagio.

Mi sembra di essere in un romanzo di Andrea Vitali. Mi aspetto di vedere da un momento all'altro uno dei suoi personaggi: il marescialllo Maccadò o la levatrice Aristidina Zambecchi.

Bellagio ci accoglie con le sue strade in salita ed i colori dei fiori.
Ce ne andiamo a spasso senza una meta precisa cercando scorci da fotografare. A pranzo non potevo non assaggiare i missoltini, pesce essiccato al sole dal sapore deciso, mi ricordano certi mercati di strada in Kenya!

Alle 13,30, preciso come un cronometro, Bruno ci richiama all'ordine e ci imbarchiamo per villa Carlotta.
Durante la traversata fotografo scorci di lago pieni di colori.
Villa Carlotta ci attende con la sua grazia ed eleganza e la guida ci fa rivivere la storia di principi, imperatori, belle donne e storie drammatiche.

Il tempo vola e ci attende la visita ai giardini ed al parco dove colori e scenografie suggestive ci fanno dimenticare i sentieri ripidi.
Il tempo scorre veloce, ci attende il traghetto del ritorno ed il lago, quasi a salutarci, ci offre un cielo corrucciato rotto da lame di sole che fanno brillare i colori delle case affacciate sul lago.

Si rientra a Manerbio e ci salutiamo, la LUM chiude i battenti fino al prossimo anno accademico.